Coltivare la Vinca, la pianta dalla lunghissima fioritura

in: Come? - tag: fiori piante vinca vinca minor - il: 8 Luglio 2020
Le piante di Vinca sono poco ingombranti, perfette su vasi e fioriere per regalare colori e bellezza per tutta l’estate. 

La pianta viene dall’isola di Magadascar e dalle zone meridionali dell’India, dove cresce un pò ovunque. La Vinca è una pianta vigorosa: è facile averla ancora in fiore alle soglie dell’autunno. I fiori sono perfetti per le fioriere estive: composti da 5 petali delicati e leggeri come ali di farfalla, possono essere di molti colori, spesso hanno il “cuore” centrale di colore diverso rispetto ai petali e il colore dei fiori spicca sul bel fogliame di colore verde brillante.

La bellezza dei petali rimane anche nei giorni più caldi e afosi (se le piante vengono ben irrigate).

Coltivare la Vinca

La Vinca è una pianta molto resistente e poco esigente, accetta anche le esposizioni soleggiate e non teme il caldo anche se, come tutte le piante, rallenta la fioritura nei periodi più caldi per riprenderla vigorosamente dopo la metà di agosto. Non resiste al gelo: può sopravvivere all’inverno solo nei terrazzi e giardini delle zone a clima mite e lungo le coste meridionali.

Richiede annaffiature regolari ma senza eccessi (attenzione all’acqua non assorbita del sottovaso), in genere ogni 2-3 giorni se la pianta è in pieno sole e se il terriccio si è asciugato.

I fiori appassiti e le foglie secche vanno recise tagliando alla base. Non lasciare le foglie secche sulla terra attorno alla pianta, possono contenere spore di malattie fungine.

Curiosità

  • la Vinca è parente della pervinca (Vinca minor);
  • simbolo del ricordo e della tenerezza, della forza d’animo e del coraggio verso le avversità della vita;
  • ha funzionalità terapeutiche e nei paesi asiatici è coltivata per rispondere alla richiesta delle industrie farmaceutiche, che ne ricavano farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *