Coltivare la Maranta, pianta elegante e durevole

in: Come? - tag: calathea indoor interno maranta pianta da interno - il: 1 Marzo 2019
Ottima pianta per ambienti indoor, meglio se caldi e umidi, dove può vivere per anni con poche attenzioni.

La Maranta è una pianta originaria dell’America Tropicale, prevalentemente delle foreste brasiliane ma presente anche in altre zone centroamericane; conosciuta anche come Calathea, è una pianta di crescita lenta, ma se trova condizioni ambientali idonee, vive per anni aumentando gradualmente il numero di steli. Presenta foglie variegate in sfumature diverse dal bianco al verde scuro o anche nelle tonalità del rosa e del rosso. Il colore intenso e le variegature rimangono tali anche in condizioni di luminosità non intensa, anche se è consigliabile un’esposizione in piena luce.

COLTIVARE LA MARANTA

La Maranta e Calathea richiedono ambienti interni a temperatura costante e piuttosto elevata; sotto i 10°C soffrono. Entrambe possono vivere in balcone o in giardino da maggio a settembre, in ombra, con frequenti vaporizzazioni di acqua sul fogliame. Importante la pulizia delle foglie, anche con impiego di lucidante fogliare.

La pianta non richiede potature, ma periodicamente è utile recidere alla base gli steli con foglie essicate per favorire l’emissione di nuovi giovani steli. Nella Calathea crocata si recidono alla base gli steli dei fiori appassiti.

La Maranta e la Calathea preferiscono non avere altre piante diverse nello stesso vaso. Possono essere accostate ad altri vasi di piante da interno amanti della luce e dell’umidità (ficus, dracena, diffenbachia…).

CURIOSITA’

  • La Maranta leuconeura var. erythroneura ha la peculiarità di rialzare le foglie verso sera, per questo motivo viene chiamata “la pianta della preghiera”;
  • Maranta è il nome di un botanico pugliese del ‘500;
  • In centro America, la Maranta e Calathea sono considerate piante portafortuna per trovare lavoro e vengono regalate ai giovani al termine degli studi.

Scarica qui la scheda completa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *