Coltivare la Lantana: simbolo di sorprese positive e inaspettate!

in: Piante e Fiori - il: 7 giugno 2018
La Lantana esprime la capacità di sorprendere e augura l’arrivo di sorprese positive e inaspettate


Anche se il genere Lantana è presente in altre zone del mondo, le varietà moderne derivano da Lantana Camara, di origine centroamericana ma ormai spontanea in oltre 50 paesi del mondo. La lantana offre i colori del sole, in tutte le sue sfumature dal giallo all’arancio, con varietà anche di colore rosa o lilla e con fiorellini che possono avere colori sfumati, cangianti nel corso dei giorni.

COME COLTIVARE LA LANTANA

Perfetta per la nostra estate, sia in vaso che in aiuola, la Lantana riesce a rifiorire anche nei periodi di caldo intenso se il terriccio viene conservato umido, innaffiandolo preferibilmente nelle ore più fresche. Per prolungare la sua fioritura, in autunno va collocata in un punto riparato e soleggiato.
Le varietà a crescita compatta sono molto decorative in vaso grazie alla forma equilibrata e alla fioritura continua.
Occasionalmente si ripulisce la chioma se ci sono parti secche o sporgenti rispetto allo spazio riservato alla piante, che deve essere piuttosto largo per consentire lo sviluppo armonioso.

CURIOSITA’

  • Ha il pregio di essere amata dalle farfalle, attirate dai fiori;
  • Non ha parentela botanica con Viburnum Lantana, pianta arbustiva sempreverde molto usata in giardino e in vaso
  • Nelle sue terre d’origine è considerata specie invadente e causa problemi al bestiame.

Scarica qui la scheda tecnica completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *