Coltivare il ficus robusta, elegante pianta da interno

La sua silhouette ha un’eleganza particolare; le grandi foglie lucide, verdi o variegate, decorano gli ambienti per lungo tempo.

Dalle dimensioni variabili in funzione dell’età, può avere altezze a partire dai 50-70cm, fino ai 2 mt ed emette rami laterali. La crescita comunque è lenta ed è possibile potare per conservare la silhouette poco ingombrante.

COME COLTIVARE IL FICUS ROBUSTA

Pianta poco esigente, se trova condizioni ambientali idonee in fatto di luce e di umidità è davvero a manutenzione minima!
Ha bisogno di vivere in piena luce, ma non al sole: attenzione per le varietà con le foglie variegate che sono più fotosensibili. Tollera il caldo, ma non resiste al freddo: la temperatura minima consigliata è 14-16°C. La pianta non va esposta a correnti d’aria fredda e non va messa vicino a fonti di calore.
Il terriccio deve essere sempre leggermente umido, in genere si innaffia ogni 4-5 giorni in estate e ogni 8-10 giorni in inverno: meglio utilizzare acqua piovana, in alternativa va benissimo l’acqua del rubinetto lasciata decantare almeno una notte prima di innaffiare.

La pulizia delle foglie è indispensabile e va fatta con regolarità: la polvere ostruisce i pori e le macchie di calcare incrostate sulla superficie impediscono la corretta respirazione fogliare.

CURIOSITÀ

        • è noto anche come “albero della gomma” o “fico del caucciù”, per il lattice bianco che rilascia quando si stacca accidentalmente una foglia o viene inciso il fusto (in realtà l’albero da cui si estrae la gomma naturale si chiama Hevea brasiliensis);
        • fin dall’antichità è simbolo di abbondanza, prosperità, speranza e salute di adulti e bambini;
        • nel sud Italia, la specie Ficus macrophylla, simile al Ficus robusta, vive in forme arboree enormi, come l’esemplare gigantesco di Piazza Marina a Palermo, alto 30mt!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *