Aromatiche in vaso: impariamo a sceglierle e coltivarle

Coltivare le aromatiche in vaso ci permette di utilizzare in cucina delle erbe coltivate in modo biologico. Inoltre possiamo sperimentare sempre nuovi aromi: ma nella scelta delle piante attenzione all’esposizione solare.

aromatiche in vaso

Le erbe aromatiche sono alla base della nostra cucina e saperle dosare e mixare alla perfezione è uno dei segni distintivi dei veri chef. Ma è altrettanto importante conoscere l’origine delle piante aromatiche che utilizziamo in cucina, in particolare il tipo di coltivazione biologica: il modo migliore per essere certi è senza dubbio quello di coltivarcele!

Se non abbiamo un giardino possiamo tranquillamente coltivarle in vaso su balconi, davanzali o terrazzi: la coltivazione delle aromatiche in vaso è consigliabile anche per chi ha un giardino, perché permette di creare punti di interesse con grandi vasi di erbe profumate.

AROMATICHE IN VASO: COME SI SCELGONO

Diciamo anzitutto che esistono piante aromatiche annuali e perenni.

Le piante aromatiche annuali, come per esempio il Basilico, vivono lo spazio di una stagione e si adattano perfettamente anche ai climi più freddi del nord Italia. Dovendole riseminare e ricomprare ogni primavera potrebbe essere uno stimolo per varietà l’assortimento e provare ogni anno varietà diverse, anche le più strane come il Basilico a foglia rossa.

aromatiche in vaso aromatiche in vaso aromatiche in vaso aromatiche in vaso

Le piante aromatiche perenni, come per esempio la Menta e il Rosmarino, invece si rinnovano ogni anno e in inverno vanno in risposo vegetativo: il gelo invernale rigenera il terreno ed è il migliore antiparassitario naturale. Molte, come Menta e Rosmarino, resistono all’inverno anche nei climi freddi, mentre altre devono essere protette in una serra o con dei teli. Anche tra le piante aromatiche perenni possiamo sbizzarrirci con sapori nuovi e piante particolari, come il Prezzemolo riccio, la Salvia al gusto di ananas o la Salvia tricolor.

PIANTE BIO: UNA SCELTA CONSAPEVOLE

All’atto della scelta delle piante aromatiche prestate anche attenzione alla biologicità della loro coltivazione. Noi abbiamo scelto le piante Eat Me, frutto di una coltivazione biologica con vasi in lolla di riso, naturali e biodegradabili.

aromatiche in vaso B (3) aromatiche in vaso aromatiche in vaso

La scelta di aromatiche coltivate biologicamente è importante soprattutto per le piantine che possiamo utilizzare subito in cucina, come per esempio il Rosmarino o il Basilico. E’ invece meno determinante per le piante che verranno consumate in seguito: se per esempio una piantina di Pomodoro fosse stata trattata, il frutto che produrrà tra 40 giorni sarà sicuramente biologico, poiché i fitofarmaci generalmente utilizzati sono a basso impatto e hanno tempi di carenza di 5-7 giorni (cioè sono rilevabili nella pianta solo per 7 giorni dopo il trattamento, poi scompaiono).

ATTENZIONE AL SOLE

Anche per le piante aromatiche l’esposizione al sole è molto importante e può vincolare la scelta delle piante più adatte al nostro terrazzo.

aromatiche in vaso aromatiche in vaso Se è molto soleggiato non abbiamo limitazioni, perché tutte le piante lo adorano: possono essere coltivate con successo in pieno sole Basilico, Origano, Maggiorana, Rosmarino, Salvia e Timo.

Se il balcone è semi-ombreggiato, cioè con una esposizione soltanto in una parte della giornata, possiamo puntare su Aneto, Dragoncello, Lavanda o Prezzemolo a foglia riccia o liscia.

Se il terrazzo è invece rivolto a nord, in ombra totale, non disperiamo: la scelta si riduce ma possiamo contare sempre su tante piante, come i tantissimi tipi di Menta (romana, piperita, arvensis o quella citrata che sa di limone) che vivono benissimo all’ombra e crescono velocemente, oppure il Cerfoglio, la Melissa, il Prezzemolo o l’Erba cipollina, che però senza sole fiorirà molto meno.

ANCHE IL VASO E’ IMPORTANTE

Le piante aromatiche annuali (per esempio il Basilico) possono essere coltivate anche in vasi piccoli, mentre per le piante perenni (per esempio il Rosmarino) è meglio scegliere vasi capienti.

Pensando al tipo di materiale, possiamo dire che i vasi in terracotta assicurano una migliore traspirazione e drenaggio, ma se il terrazzo è in una zona ventosa meglio puntare sui vasi in plastica che trattengono maggiormente l’umidità.

aromatiche in vaso aromatiche in vaso

Più il vaso è piccolo e più velocemente si esaurirà l’acqua presente, sia per le esigenze della pianta sia per la naturale evaporazione: se non volete irrigare frequentemente le piante, potete puntare su vasi più ampi, in cui la maggior presenza di terriccio tratterrà maggiormente l’umidità.

Come effettuare la semina in semenzaio: 10 consigli utilithumb

Come effettuare la semina in semenzaio: 10 consigli utili

il : -in: Piante e Fiori

La semina in semenzaio ci permette di anticipare i tempi di coltivazione, a patto di proteggere le giovani piantine dal ...

Continua a leggere
Come potare gli alberi da frutto in invernothumb

Come potare gli alberi da frutto in inverno

il : -in: Come?

Con l’arrivo della brutta stagione, a novembre dobbiamo potare gli alberi da frutto. Ecco come fare! Terminato il periodo vegetativo, ...

Continua a leggere
Coltivare la Zamioculcas in appartamentothumb

Coltivare la Zamioculcas in appartamento

il : -in: Piante e Fiori

Coltivare la Zamioculcas sarà sicuramente appassionante anche per chi non ha molto tempo da dedicare alle piante, perché richiede pochissime ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *